Grazie Paolo

Grazie Paolo

In questo inizio d’anno ARTE DIEM vuole ricordare un amico che ha contribuito significativamente alla nascita della nostra associazione.

Pochi giorni fa, il 1° gennaio 2022, all’età di 81 anni, si è spento il maceratese Paolo Piangiarelli, una figura unica e indimenticabile che alimentava continuamente i suoi sogni, le sue idee, la sua ricerca di nuovi talenti: lascerà un vuoto incolmabile; una persona rara in un mondo in continuo cambiamento.

Organizzatore e discografico importantissimo nel panorama jazzistico internazionale, fondatore della casa discografica Philology (1987) e del premio “Massimo Urbani” (1996), il più importante concorso italiano per solisti jazz.

A Paolo dobbiamo i contatti tra MASSIMO MATTIUZZO e Lee Konitz nel 2002, dal cui incontro con il borgo di Castiglione Olona nacque il CastiglioneJazz Festival.

Sempre grazie a Paolo e alla collaborazione di Michele Franzini (che proprio con Piangiarelli aveva inciso il suo primo CD) il Festival ha potuto annoverare alcuni tra i musicisti più significativi del panorama italiano e mondiale tra cui Franco D’Andrea, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Garrison Fewell, Massimo Manzi, Dado Moroni, Gianluigi Trovesi, Yuri Goloubev, Marco Castiglioni, lo stesso Franzini, Emanuele Cisi, Sandro Gibellini, Tiro Mangialajo Rantzer, Ferdinando Faraò, Maria Patti, Mauro Negri, Marco Mistrangelo, Antonio Zambrini, e moltissimi altri….

Grazie Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.